profilo utente
Il gioco è vietato ai minori di 18 anni - può causare dipendenza
Google+ webpronostici facebookenglishenglish
english

IL MILAN IN CASA CONTRO IL VERONA
PER INAUGURARE IL NUOVO CORSO OLANDESE

Milano, 17 gennaio 2014 – Il nuovo Milan di Clarence Seedorf debutterà domenica sera contro il Verona, la squadra rivelazione di questa prima metà di campionato che ha sovvertito tutti i pronostici.

Da neopromossa sta lottando con l’Inter per un posto in Europa League! I rossoneri sono chiamati a riscattare non solo la disfatta di domenica scorsa contro il Sassuolo, ma anche la sconfitta patita nella prima giornata del girone di andata proprio con il Verona.

I quotisti di Betfair.it vedono nettamente favorito il Milan, vincente a quota 1.44. Il pareggio è in lavagna a 4.4 mentre l’exploit del Verona a San Siro è quotato a 6.5. Il campionato difficile del Milan si rispecchia anche nei risultati ottenuti a San Siro: 15 punti in 9 match frutto di 4 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte ne fanno il dodicesimo rendimento interno della Serie A. D’altro canto, il Verona in trasferta non è riuscito a tenere l’ottimo passo mostrato al Bentegodi: nelle 9 trasferte affrontate nel girone d’andata ha ottenuto solamente 8 punti: 2 vittorie – a Bologna e Udine – 2 pareggi e 5 sconfitte. Come accennato inizialmente, all’andata si imposero gli scaligeri per 2-1 grazie a una doppietta di Luca Toni in risposta al gol iniziale di Andrea Poli. Il ripetersi del 2-1 a favore della squadra di casa è in lavagna a 7.5 mentre una nuova vittoria del Verona con il risultato di 1-2 è quotata a 17.Seedorf è il settimo allenatore a subentrare in questo campionato: nei sei precedenti, i nuovi allenatori hanno ottenuto 2 vittorie – Corini con il Chievo e Reja con la Lazio – 4 pareggi – Gasperini al Genoa, De Canio a Catania, Mihajlovic alla Sampdoria e Ballardini al Bologna – e nessuna sconfitta. In casa rossonera sarà determinante l’impatto di Seedorf, che in soli tre allenamenti dovrà dare nuova linfa ai suoi ex compagni.

Lo sapevi che…

La carriera di allenatore di Clarence Seedorf comincia proprio con la squadra con cui ha vinto da giocatore 2 Champions League, 1 Coppa del mondo per club, 2 scudetti, 1 Coppa Italia, 2 Supercoppe Italiane e 2 Supercoppe europee.

 

Una storia che ricorda quella di Carlo Ancelotti, anche lui centrocampista campione d’Europa e del Mondo con il Milan, chiamato da Galliani il 5 novembre 2001 per sostituire a stagione in corso Fatih Terim, ultimo allenatore milanista ad essere esonerato prima di Allegri. Quella con Ancelotti fu una relazione duratura nel tempo: rimase infatti in carica fino a maggio 2009 vincendo praticamente tutto il vincibile, con una squadra che aveva, tra i propri leader, proprio Clarence Seedorf.

Tutte le quote di Milan - Verona

milan-verona

 

Pin It